giovedì 30 aprile 2020

Mettiamoci il Cuore

9mila Euro dalla stabilimento massese di  SMURFIT KAPPA 


Ulteriore manifestazione di solidarietà dei dipendenti e del Gruppo Smurfit Kappa, azienda multinazionale leader nel settore del packaging in cartone ondulato, presente in Italia con 20 stabilimenti, di cui uno a Massa Lombarda.
A fine marzo Smurfit Kappa Italia aveva fatto una donazione di 100mila euro alla Protezione Civile Nazionale e successivamente è stata lanciata una raccolta fondi tra tutti i dipendenti, che l’azienda si è impegnata a raddoppiare. A livello Italia sono stati raccolti 75mila euro, di cui 4.500 euro nello stabilimento di Massa Lombarda; ci saranno perciò altri 150mila euro che andranno a favore di enti e organizzazioni locali impegnati nell’emergenza Coronavirus.

Per quanto riguarda Massa Lombarda, i rappresentanti dei dipendenti e la direzione aziendale hanno deciso di destinare i 9mila euro disponibili al progetto “Mettiamoci il cuore”, gestito dal Comune a sostegno delle famiglie che si trovano in difficoltà economica a seguito della pandemia.

Durante la visita allo stabilimento, avvenuta mercoledì 29 aprile, il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi ha voluto sottolineare che “si tratta di un gesto di generosità da parte di un’impresa che ha dimostrato più volte di essere particolarmente legata al territorio. Un gesto che acquista maggior valore perché ha trovato un comune impegno dei lavoratori e della direzione aziendale. Questo spirito di collaborazione è un esempio di come vadano affrontati i momenti difficili e conferma la grande generosità con cui viene accolta la campagna Mettiamoci il cuore”.

“Sono molto orgoglioso delle nostre maestranze - afferma il direttore dello stabilimento Oberdan Canonico -. Hanno dimostrato grande professionalità ed attaccamento all’azienda permettendoci di continuare l’attività produttiva per servire i nostri clienti e settori strategici come l’alimentare e la GDO; questa iniziativa a sostegno di coloro che in questo momento vivono condizioni di grande difficolta, si inserisce nell’ambito delle politiche di responsabilità sociale che è un valore condiviso tra Azienda e dipendenti”.

“Come Smurfit Kappa Italia - aggiunge il Regional Manager Bruno Pelloni - abbiamo applicato da subito i più elevati standard di sicurezza sanitaria che, sino ad oggi, hanno evitato ogni forma di contagio all’interno degli stabilimenti Emilia Romagna; la sicurezza dei dipendenti rappresenta da sempre una priorità per il Gruppo Smurfit Kappa e per cogliere meglio come essi vivono l’emergenza in azienda è stato lanciato un sondaggio per conoscere il grado di soddisfazione in merito agli accorgimenti organizzativi e di sicurezza sanitaria adottati per contrastare il Coronavirus e ricevere eventuali indicazioni per implementarli o migliorarli”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento