sabato 18 aprile 2020

Radio Sonora contro Covid-19

Le iniziative della web radio in aiuto ai giovani

Radio Sonora, la web radio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, si è rimboccata le maniche per offrire ai giovani nuove esperienze utili ad affrontare con più serenità queste lunghe giornate di quarantena.
La prima idea è stata lanciata a inizio emergenza e si chiama, molto semplicemente, Radio Sonora Covid-19: quattro persone diverse ogni giorno hanno raccontato la propria quarantena; sono gli speaker e gli amici di Radio Web Sonora che raccontano i pensieri, le emozioni, le esperienze nei confronti di questa emergenza. I podcast di questo “diario collettivo” sono disponibili sul sito http://radiosonora.it.

La seconda iniziativa targata Radio Sonora è in partenza in questi giorni e ha visto l’adesione di circa 20 web radio da tutta l’Emilia Romagna. Si intitola “Make Radio, don’t panic!” e nasce per far partecipare direttamente i giovani alla costruzione di un programma radiofonico, che è sia un percorso formativo che una buona opportunità di incontro e confronto. 

Nel progetto delle webradio, infatti, ragazze e ragazzi non sono semplicemente dei fruitori di un prodotto che viene loro offerto e a cui possono accedere individualmente dalle loro case. Saranno loro stessi a costruire gli appuntamenti, a creare i podcast e scegliere gli argomenti da affrontare e gli esperti da coinvolgere in ogni puntata.

Il percorso vedrà la partecipazione ogni settimana di speaker di emittenti nazionali, youtuber, rapper, esperti di storytelling e di comunicazione radiofonica.

Tra gli ospiti, lo speaker e autore di Radio Deejay, Wad, che dialogherà con ragazze e ragazzi di musica, rap e ok boomer; Andrea Borgnino, ideatore e curatore di Radio Techetè, giornalista e conduttore radiofonico che ripercorrerà la storia della radio mettendola in relazione con quella del nostro Paese; Marco Villa, cofondatore di Serialminds.com, sito dedicato alle serie tv, critico musicale per Rockit.it e uno degli autori di "E poi c’è Cattelan", show di Sky Uno: a lui ragazze e ragazzi potranno chiedere tutto quello che vogliono sapere della professione di chi scrive per radio, tv e serie tv. Questi sono solo i primi appuntamenti fissati. Il palinsesto lo costruiranno passo dopo passo i ragazzi delle varie webradio che collaboreranno insieme con il coinvolgimento di molti altri esperti e rappresentanti del mondo radiofonico e della musica, come l’attore e formatore Alfonso Cuccurullo, il rapper Skam Italia e lo youtuber Walking Nose.

I podcast, prodotti da Radio Sonora, saranno pubblicati su Giovazoom (www.giovazoom.emr.it/), il portale dei giovani dell’Emilia Romagna, a partire dal 17 aprile e resteranno disponibili nella programmazione delle webradio.

Inoltre, alcuni ragazzi stanno continuando le proprie trasmissioni da casa, registrandosi col telefono, e continuando quindi ad arricchire la pagina web di Radio Sonora con nuovi podcast.

"Fin dalla sua fondazione Radio Sonora si è distinta per la capacità di sviluppare idee innovative, coinvolgenti e di ampio respiro - ha dichiarato Riccardo Francone, sindaco referente per le Politiche giovanili dell'Unione della Bassa Romagna -. Basti pensare al Sonora Radio Fest, che appena nato si è subito dimostrato un format vincente. Anche queste iniziative hanno saputo scatenare un domino virtuoso, la prima tra le altre web radio istituzionali della nostra regione, la seconda tra i tanti giovani costretti tra le mura domestiche. Il merito di questa capacità programmatica di qualità va tutto alle persone che sono dietro e dentro la nostra radio, che la vivono quotidianamente con grandissima passione".

Per contattare gli speaker di Radio Sonora e partecipare alle attività della web radio, visitare la pagina Facebook @radiosonoraitalia.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento