martedì 14 aprile 2020

Ripartire, ma come?

I consigli di un'esperta oggi in esclusiva per noi
di Lucia Baldini


Ringraziamo la dott. Michela Mazzotti, originaria di Cotignola, per le sue riflessioni a proposito delle strategie da attuare in vista dei prossimi difficili mesi.

Vacanze 2020: se possibile, come dove e quando? E se sì con quali criteri faremo le nostre scelte?

Quale il ruolo degli operatori turistici? Cosa possono fare per accoglierci in sicurezza?
E, in generale, come muoversi nell'accoglienza dei vacanzieri per reggere la concorrenza, gestire al meglio l'accoglienza, offrire sempre il meglio?

Michela si occupa da tempo di turismo, web marketing e copywriting, prima come dipendente di un gruppo di hotel di Milano Marittima, poi come free lance. Ora lavora a Massa Lombarda, sempre in ambito marketing, alla WASP, nome che molti hanno sentito per la prima volta in occasione della pandemia,in quanto si sta dedicando alla produzione di mascherine su misura, sviluppate da scansione 3D con filtro intercambiabile. Sempre grande la Bassa Romagna...
Ma torniamo alla nostra esperta.


Scrive contenuti in ambito travel per molti travel blog e anche come ghost writer, organizza eventi ed è consulente e formatrice per enti e scuole pubbliche e private in tutta la penisola. Ha scritto una guida in cui ridisegna l'idea di business nel settore turistico, passando dalla teoria agli spunti pratici, dalla quotidianità al digital marketing. I concetti sono definiti in modo scorrevole, senza troppi tecnicismi ma con ricchezza puntuale e calibrata.

Un testo prezioso per gli addetti al settore, dopo una Pasqua blindata. E non solo per loro, anche per noi, per pregustare un traguardo ora più che mai agognato, dopo una lunga reclusione.



Ma cosa pensa un'esperta in questo momento?

"Periodo molto difficile per tutti, anche per il settore turistico ed i ristoranti. La situazione è sicuramente delicata ed è anche complicato dare suggerimenti utili a migliorarsi. Una cosa però mi sento di dirla: una volta passata questa fase così difficile si ricomincerà a vivere, e, appena possibile, le persone avranno voglia di viaggiare e di tornare alla "normalità". 

Dando per scontato che ci saranno nuove procedure da seguire, trovo che, già da ora, visto lo stop forzato, si possa cominciare a ragionare sul cosa fare per migliorare i propri risultati, e non solo strettamente in ottica Covid-19. 

Nella crisi infatti ci saranno meno disponibilità economiche e per questo motivo occorrerà fare delle scelte. Quindi, chi potrà, sceglierà gli hotel e i ristoranti che tra struttura, servizio, lato umano e comunicazione riusciranno davvero far sentire bene gli ospiti. È fondamentale quindi oggi migliorarsi e formarsi, per essere pronti per ripartire. 

Se ci pensate, anche adesso, chiusi nelle vostre case, magari preferite prenotare una pizza da asporto dal pizzaiolo che sì fa la pizza che vi piace di più, ma che è anche quello che vi conosce, e che quando lo chiamate vi fa sorridere. Ed è sempre quello che quando lo cercate su Google o su Facebook, è facilmente reperibile e vi da le informazioni che servono. 

Io due anni fa, in un momento in cui non ci si immaginava neanche il COVID 19, ho scritto un libro dedicato a chi vuole migliorare i propri risultati in questi ambiti. Non è un libro particolarmente tecnico, serve per chi vuole crescere partendo dalle basi dell'ospitalità fino ad arrivare alla comunicazione online. 


Penso che possa essere un suggerimento per cominciare a fare una riflessione in questo momento di pausa forzata, per poi ripartire con slancio".

Da oggi, aggiungo io, le librerie sono aperte. A buon intenditor...

Lucia Baldini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento