mercoledì 22 aprile 2020

Sicurezza negli ospedali e nei supermercati

Cittadini dell'ordine in prima linea anche in emergenza


Sicurezza negli ospedali, nelle cliniche e nei supermercati: sono alcune delle attività garantite nel Ravennate dall’istituto di vigilanza Cittadini dell’Ordine.
Le guardie particolari giurate proseguono infatti anche in queste settimane di emergenza il loro lavoro per salvaguardare la sicurezza di operatori sanitari, pazienti e cittadini. Uno sforzo supplementare in questo difficile momento per il Paese, che coincide proprio con il 150esimo compleanno dell’azienda, che ha in Romagna il territorio di maggiore riferimento, rappresentando anche la realtà con la maggiore presenza capillare. 

Un momento che ha spinto il proprietario Goffredo Cremonte Pastorello della storica Famiglia fondatrice dell’istituto, nonché ideatrice della vigilanza privata in Italia e in Europa, a ringraziare pubblicamente tutti i lavoratori con una pubblicazione sulla stampa nazionale, ripercorrendo così tutti i momenti difficili percorsi a fianco dell’Italia e degli italiani, come augurio e incoraggiamento per tutto il Paese.

Tra i delicati servizi maggiormente collegati all’emergenza per il Covid-19, i lavoratori di Cittadini dell’Ordine garantiscono infatti nella provincia di Ravenna le attività di presidio e controllo accessi in molte cliniche private, di gestione flusso e deflusso nei supermercati e di misurazione della temperatura corporea e verifica della presenza di dispositivi di sicurezza nelle aziende. Inoltre, Cittadini dell’Ordine si occupa del servizio di controllo in alcuni dei maggiori ospedali della Romagna.

Al fianco di questi servizi, proseguono le consuete attività di vigilanza notturna da parte delle oltre 60 pattuglie di Cittadini dell’Ordine, che sorvegliano strade e aziende private. Tutte le attività sono svolte in totale sicurezza per gli operatori. Le guardie particolari giurate e il personale dei servizi fiduciari, oltre ad essere ovviamente dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale necessari, sono infatti formati e informati sulle precauzioni da adottare in questa situazione emergenziale.

“I servizi di Cittadini dell’Ordine continuano con piena operatività a tutti i livelli aziendali – spiega Andrea Fabbri, Managing Director di Cittadini dell’Ordine -, tutti i nostri lavoratori stanno operando con impegno e passione per garantire a cittadini e operatori sanitari la sicurezza necessaria. Ci tengo in particolare a ringraziare le almeno 300 persone, tra guardie particolari giurate e personale fiduciario, che in Romagna operano a supporto di enti pubblici e privati per aiutare la comunità nella ripartenza. Il modo più bello e concreto per onorare il traguardo dei 150 anni”.

“Ora però dobbiamo lavorare per la ripartenza, che non deve essere trascurata – continua Andrea Fabbri-. Cittadini dell’Ordine grazie al suo personale e alla tecnologia che mette a disposizione dei clienti, come tutta la vigilanza privata, può dare un concreto contributo per accelerare questo processo e fare in modo che tutte le attività possano riaprire in sicurezza. Siamo realtà capillari e presenti in ogni singola località del territorio, quindi pensiamo di poter essere un buon alleato del pubblico per aiutare il privato a riprendere il proprio lavoro”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento