martedì 14 aprile 2020

Strumenti nuovi e coraggiosi per il dramma dell'Europa

L'appello del Papa aperto a tutta l'Umanità



Ha pregato prima di tutto per l'Europa, la fine delle ostilità tra le nazioni dopo la Guerra che ha garantito la pace si rinsaldi senza egoismi nel dramma del Coronavirus, in questa sfida epocale con l'attuazione solidale di strumenti nuovi (gli eurobond?? N.d.R.)
Nel mondo si vada all'annullamento del debito dei paese poveri, la fine di tutte le guerre, citando uno per uno i punti più drammatici. Ha chiesto il sostegno agli immigrati e ai rifugiati. 

Ha ricordato il dramma della crisi anche politica del Venezuela.

Così ha regalato anche a noi romandoli in questa Pasqua drammatica il senso della fratellanza con tutta l'umanità nella rivoluzione della Resurrezione.

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento