venerdì 10 aprile 2020

Un grande saluto da Cotignola!!

Riceviamo da Angelo Ravaglia e pubblichiamo

Proprio oggi, martedì 10 aprile 1945, il cielo era pieno di mille aerei e nelle carraie dei campi si sollevava il polverone incredibile di una colonna interminabile di carri armati, di soldati a piedi e gip militari.
Quella mattina, Valentinotti Pietro, partigiano che adesso ha 95 anni, fece prigionieri alcuni tedeschi. Leno e Don Stefano, due partigiani, uno comunista e l'altro prete, attraversarono il fiume minato per urlare al comando neozelandese: “non bombardate su Cotignola, non bombardate su Cotignola”.
Ne è passato del tempo.
Per le strade di Cotignola e dei comuni c’erano solo le macerie delle case distrutte. Una miseria nera che riempiva le case.
Eppure, da quel giorno di festa nacque il miracolo della ricostruzione della Cotignola del dopoguerra.

Oggi, venerdì 10 aprile 2020, vorremmo condividere, nelle nostre case, da soli, in compagnia dei familiari, almeno un'emozione della nostra storia, quella della guerra, quella dei partigiani, quella degli sfollati accolti, quella del darci una mano, quella della Liberazione di Cotignola.

Studiamo e raccogliamo storie in ogni casa.
La nostra energia elettrica che serve per dare la ricarica, oggi.

Se volete inviarci video, testimonianze, pensieri, li raccoglieremo e ne faremo un tesoro per tutti gli altri:
info@primolacotignola.it

Se volete vedere cosa successe a Cotignola il 10 aprile del 1945 guardate questo video: https://www.youtube.com/watch?v=SRqwV6G7lOk

Se volete partecipare alla celebrazione del Comune: alle10 di oggi, venerdì 10 aprile ci sarà una diretta con il Sindaco di Cotignola nella pagina facebook del Comune.

www.primolacotignola.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento