giovedì 16 aprile 2020

Un pensiero sulla fase due

Perchè non anche a giorni alterni?
di Arrigo Antonellini

Lo si fa già per il mostro inquinamento. Per avere un'aria più pulita.


Si ragiona di una fase due differenziata per attività, per fasce di età, forse anche per regioni.

Perchè non anche per "quantità", apriamo ma non sempre, quattro cinque giorni la settimana, i giorni feriali ad esempio, sabato e domenica divieto di uscire da casa?

Abbiamo una storia e la storia è maestra di vita, la crisi energetica, la crisi derivante dalla qualità dell'aria che respiriamo, il mostro almeno due giorni a settimana se ne starebbe completamente tranquillo con un contributo alla diffusione del contagio.

Per di più, se vogliamo, queste strade, piazze vuote, hanno un loro fascino.

Il turismo? Ci sono sempre i pensionati, sempre più numerosi, le ferie....

Arrigo Antonellini


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento