mercoledì 20 maggio 2020

A sostegno dell'agricoltura

Il Consiglio Comunale di Massa Lombarda 


Il Consiglio comunale di Massa Lombarda ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno “Sosteniamo le imprese agricole del territorio”, presentato dal sindaco Daniele Bassi.


“Il comparto agricolo emiliano-romagnolo – viene spiegato nell’ordine del giorno - vive un momento di grave crisi strutturale dovuto alle calamità naturali che hanno assunto un carattere ricorrente, in particolare a causa delle eccezionali gelate di fine marzo che si sommano al drammatico problema della cimice asiatica. Le gelate hanno causato 400 milioni euro di danni all’agricoltura della nostra regione, colpendo circa 48mila ettari di frutteto. La Regione ha stimato che tutti i comuni della provincia di Ravenna siano all’interno del territorio colpito dalla calamità”.

Nell’ordine del giorno approvato il Consiglio comunale chiede alla Regione Emilia-Romagna e al Governo di mettere in campo tutti gli strumenti necessari per sostenere il comparto e che gli imprenditori agricoli siano sollevati dagli oneri tributari, contributivi e previdenziali. Si richiede inoltre che almeno un miliardo di euro dei fondi dei Piani di sviluppo rurale sia destinato a coprire i danni subiti dall’agricoltura e di mettere in campo gli strumenti necessari affinché siano disponibili in via prioritaria per gli imprenditori agricoli che necessitano di mano d’opera i beneficiari del reddito di cittadinanza. Il Consiglio, infine, invita a sostenere il consumo di prodotti del territorio.

“Le istituzioni locali continuano a impegnarsi e ad agire concretamente per aiutare il settore primario, così colpito da calamità in questo periodo – spiega il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi -. Ringrazio l’intero Consiglio comunale per l’unità che ha offerto anche in questa occasione, un’unità più che mai fondamentale quando si parla di problematiche che affliggono la nostra comunità”.

“Sono soddisfatto per l’esito unanime di questa votazione - aggiunge Salvatore Cacciatore, consigliere comunale di Massa Lombarda e dell’Unione e presidente della Cia Massa Lombarda -. In questa occasione ha prevalso la concretezza e l’interesse di tutti per i problemi drammatici che l’agricoltura sta vivendo, superando le schermaglie politiche. I problemi che il mondo agricolo sta vivendo non hanno colori politici”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento