sabato 30 maggio 2020

“Arte post Covid”

Beppe Aurilia dona un concerto ai medici dell’Ospedale di Ravenna


Arte post Covid”. E’ il titolo dell’iniziativa che l’artista Beppe Aurilia ha fortissimamente voluto per esprimere la propria vicinanza alla sanità ravennate.


Si tratta di un’iniziativa prima assoluta a livello nazionale: un doppio concerto a favore dei pazienti di Covid. Questa mattina in ospedale, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza previste, si è svolta al conferenza stampa di presentazione in cui sono intervenuti.

Beppe Aurilia – Arstista

Gianni De Lorenzo - Presidente Pro Loco Lido Adriano

Stefano Calvano - Batteristia

Andrea Bernabini - Neo visual project

Gerardo De Vita - Set designer Tecnico

Paolo Baldini – B.O. Service Ravenna

Paolo Tarlazzi - Direttore Presidio Ospedaliero Ravenna

Patrizia Baratoni - Direzione Presidio Ospedaliero Ravenna.

La prima performance si svolgerà nel tardo pomeriggio di martedì 2 giugno per coloro che si trovano in quarantena presso l’hotel/residence “Costa Paradiso”  di Lido Adriano, col presidente della locale Pro Loco Gianni De Lorenzo e col direttore medico del presidio ospedaliero di Ravenna Paolo Tarlazzi. L’obiettivo è creare un momento di svago a queste persone che, magari da varie settimane, sono escluse da ogni forma di socialità personale: ascoltare musica è infatti da sempre una modalità di condivisione, comunione ed elevazione da qualsiasi vissuto momentaneo.

Il secondo concerto si svolgerà invece venerdì 19 giugno all’interno del cortile del Presidio Ospedaliero di Ravenna (accesso da via Missiroli 10). La band si esibirà in un concerto live, donato a tutti i sanitari, operatori e collaboratori del “Santa Maria delle Croci”, in segno di tributo e riconoscenza per la loro opera prestata durante la lotta all’emergenza Covid 2019. In quella serata,  alla presenza delle Autorità cittadine, verranno ricordate anche le persone che sono venute a mancare a causa di questa terribile infezione, ma che restano nel cuore dei loro familiari e della città.

Naturalmente in entrambe le occasioni saranno prese le misure necessarie al distanziamento sociale al fine da evitare ogni rischio e affinchè le iniziative si svolgano nella massima sicurezza. E anche in quest’ottica, saranno proiettati video e momenti live, sulla facciata sulla facciata dell’ingresso del Presidio Ospedaliero grazie alla scenografia video mappata donata da Andrea Bernabini e alla sponsorizzazione di Visual Tecnhology di Gianni Guerrini; set designer tecnico Gerardo De Vita; service tecnico suoni donati da Paolo Baldini B.O. Service Ravenna. Il concerto sarà aperto alla cittadinanza che potrà sostare nel parco sito all’ingresso dell’Ospedale e il rispetto delle disposizioni di sicurezza (mascherine e distanziamento) sarà assicurato dagli steward.

Da parte di tutti gli intervenuti è stata sottolineata l’importanza di questa iniziativa culturale in favore della cittadinanza, ma anche degli operatori che con abnegazione hanno lavorato nel periodo più duro.

I concerti non vogliono rappresentare una sorta di festeggiamento per la fine del Covid – ha precisato il dotttor Tarlazzi – perché non è così. Ma un modo per rivedere la luce e recuperare una socialità, seppur in sicurezza, dopo un periodo terribile”.

La conferenza stampa è stata anche occasione per uno zoom rispetto all’attività del Covid Hotel di Lido Adriano, in cui ad oggi sono “passate” 44 persone. Il presidente della locale Pro Loco ed il direttore della struttura hanno evidenziato come “si è creata, tra loro e con noi, una bellissima amicizia. Ci sono state persone che sono rimaste lì anche un tempo molto lungo, in particolare un signore più di 50 giorni. E’ stata dura per tutti loro e sarà sicuramente una esperienza che non dimenticheranno, ma siamo felici che, nella difficoltà del momento, si è riusciti a creare un bel clima”.


Beppe Aurilia - attore nomination premio Ubu 2000, regista e cantautore, in arte Emagiosef con tre dischi all’attivo - con la sua Band Freestyle (nati nel 2014) presenterà, in occasione, dei due eventi musicali, il suo nuovo disco “Sole Emagiosef”; si tratta di un concerto con vari generi musicali, dal rock, hip hop, anni 60/70, raggae, ragatton. Il relativo video, appena uscito su canali digitali, conta circa diecimila visualizzazioni al giorno. La critica musicale definisce la voce di Emagiosef un mix tra Jo Cocker e Frank Buscaglione. Ad esibirsi con lui a Lido Adriano e all’Ospedale di Ravenna: Stefano Calvano (un grande della batteria); Elena Garden (tastiera); Luca Felloni (chitarra elettrica); Peppe La Montagna (chitarra acustica); Riccardo Caroli (Sax), Lorenzo Mercuriali (basso); Khadim Ndiaye (coro e percussioni), Sara Trioschi e Gaia Alboni (coriste).


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento