martedì 19 maggio 2020

La poesia del martedì

ANNI  FA

Aglié pēral

Un dè cóma cvèst a duvrèb mètal da pêrt
e fé cônt cun fòss mai nêd
parché al mi vój aln’ietra
e la mi ca l’am ciapa
cóma cla fòss la prèma völta.
Aglié pēral i mi sógn
cun e fil rót in piò pônt.



Sono perle

Un giorno come questo dovrei metterlo da parte
e far finta non fosse mai nato
perché quello che voglio non ci entra
e la mia casa mi riprende
come fosse la prima volta.
Sono perle i miei sogni
con il filo rotto in più punti.


Ilva Fiori
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento