martedì 19 maggio 2020

Nuovi contatori elettronici del gas

Prosegue nel Comune di Lugo l’installazione 


Inizia in questi giorni l’installazione di circa 6.500 contatori gas di nuova generazione. Le installazioni sono state riorganizzate al fine di garantire tutte le misure di sicurezza necessarie.



Dopo aver installato i primi nuovi contatori elettronici del gas, prosegue in questi giorni nel capoluogo del comune di Lugo l’operazione “Smart Metering Gas” di Inrete Distribuzione Energia Spa, società del Gruppo Hera che gestisce la distribuzione di gas ed energia elettrica in Emilia-Romagna, per l’installazione di 6.500 nuovi apparecchi. L’attività di sostituzione richiederà alcuni mesi di lavoro.

L’installazione del contatore elettronico del gas rappresenta un obbligo normativo: il vecchio contatore meccanico deve infatti cedere il posto a quello elettronico di nuova generazione, secondo quanto stabilito dalla Delibera 631/13/R/Gas dell’ex Aeegsi, ora Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). I misuratori di nuova generazione, conformi a tutte le direttive nazionali e comunitarie in materia, potranno essere tele-letti, rendendo possibile la fatturazione su consumi reali, e gestiti da remoto, come già ora accade per i contatori dell’energia elettrica.

Installazioni riorganizzate a tutela della sicurezza

Ai clienti interessati dalla sostituzione sarà lasciato un avviso almeno cinque giorni prima dell’esecuzione degli interventi.

Come attualmente previsto dalle Autorità competenti e in attesa di eventuali ulteriori indicazioni, il Gruppo Hera procederà con le sostituzioni programmate dei contatori gas, adottando in questo periodo, come per tutti gli altri servizi di sua competenza, ulteriori cautele operative, coerenti con il dettato delle varie disposizioni di legge al riguardo e con particolare attenzione per la salute e sicurezza degli utenti e del personale che opera.

In particolare, con riferimento alle misure cautelative dal Coronavirus (COVID - 2019) messe in campo dalla multiutility per la massima tutela della salute sia degli operatori incaricati sia dei clienti, si procederà alla sostituzione dei soli contatori esterni: non sarà quindi richiesta l’uscita del cliente dalla propria abitazione e non sarà necessario il contatto con gli operatori di Inrete.

Come verrà ricordato nell’avviso, durante l’intervento non sarà indispensabile la presenza di un idraulico, ma potrebbe essere necessaria al termine per ripristinare la fornitura, riavviare la caldaia o altri apparecchi collegati, ad esempio nel caso di impianti condominiali. Si ricorda al riguardo che le prestazioni di manutenzione ed assistenza dei tecnici specializzati sono consentite dalle attuali disposizioni di legge.

Proprio come segnale di maggiore attenzione nei confronti dei clienti, tutti gli operatori incaricati da Inrete hanno avuto indicazione di avvisare il giorno stesso i clienti dell’intervento imminente, citofonando prima e dopo l’installazione del contatore, per minimizzare la possibilità di problematiche negli impianti interni.

Una volta completata la sostituzione, saranno lasciate vicino al contatore o nella cassetta della posta le istruzioni per accendere il display e leggere, a fini di controllo e conoscenza personale, il numeratore della lettura.

Per questioni di sicurezza, se il cliente è assente, la valvola a monte del contatore sarà lasciata chiusa e saranno lasciate ulteriori istruzioni (o vicino al contatore o nella buchetta della posta) per l’eventuale riapertura in autonomia.

Come riconoscere gli operatori autorizzati e numero verde a disposizione
Gli operatori incaricati da Inrete sono dotati di tesserino di riconoscimento e nessuno è autorizzato a chiedere denaro per questo intervento, essendo la sostituzione gratuita, a proporre alcuna revisione di contratto o la vendita di apparati di segnalazione fughe.

In caso di dubbi, per verificare l’identità degli operatori, contattare il numero verde 800.990.250, gratuito da rete fissa e cellulare, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18; gli operatori del call center sono in grado di verificare l’identità degli operatori, per garantire la sicurezza dei clienti. Per ulteriori informazioni www.inretedistribuzione.it

Gruppo_Hera_Insieme

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento