giovedì 21 maggio 2020

Obama, essere leader davanti al coronavirus

Di Tiziano Conti

L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha detto parole molto critiche sulla gestione del coronavirus negli Stati Uniti durante due discorsi dedicati a laureandi e diplomandi trasmessi sabato in streaming, durante le cerimonie di proclamazione. La persona che tiene il discorso viene solitamente scelta tra chi sia in grado di dire parole di ispirazione e indirizzo per gli studenti che stanno per terminare il loro percorso.

Quest’anno, però, per via delle restrizioni legate al contenimento dei contagi da coronavirus, le cerimonie di proclamazione dal vivo sono state sospese e svolte tramite videoconferenze. Centinaia di migliaia di studenti hanno quindi firmato una petizione per chiedere a Obama di pronunciare in streaming un discorso dedicato a loro.

Obama ha accettato: sabato ne ha tenuti due, per scuole frequentate tradizionalmente da studenti afroamericani.

Obama ha avuto consigli per i laureandi e i diplomandi - siate leader, fate la cosa giusta, lavorate per la comunità - unitamente a dure critiche sulla gestione della pandemia da coronavirus negli Stati Uniti.

“La pandemia ha finalmente reso evidente il fatto che molte delle persone al comando non sanno quello che fanno. E molte di loro non fanno neanche finta di avere delle responsabilità”, ha detto. Obama ha aggiunto che la pandemia deve essere un campanello d’allarme, perché ha mostrato quanto è importante avere una buona leadership in momenti così delicati, e ha messo in evidenza il fatto che “il vecchio modo di fare le cose non funziona e basta”.


“Fare quello che si ha voglia di fare, quel che è comodo, facile: i bambini piccoli ragionano così. Sfortunatamente, anche molti cosiddetti adulti - inclusi alcuni che hanno qualifiche prestigiose e lavori importanti - ragionano così, ed è per questo che le cose vanno così male. Spero che invece voi decidiate di ispirarvi a valori duraturi come l’onestà, l’impegno, la responsabilità, la correttezza, la generosità, il rispetto per gli altri”.

Nei suoi discorsi, Obama non ha citato direttamente il presidente degli Stati Uniti Donald Trump: molti giornali e soprattutto l’entourage di Trump, però, hanno interpretato le sue parole come critiche dirette al presidente americano.

La portavoce della Casa Bianca ha scritto in un comunicato che il modo in cui Trump ha affrontato il coronavirus “non ha precedenti e ha salvato delle vite”.

Probabilmente, negli Stati Uniti e nel mondo, non tutti ne sono così convinti!

Tiziano Conti

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento