giovedì 7 maggio 2020

Oltre il doppio dei guariti rispetto al numero dei nuovi ammalati

3031 i primi, 1.401 i nuovi contagiati

Gli 8mila guariti di cui ai dati di ieri non aveva alcun senso, era la conseguenza dei casini che fa spesso una sola regione, la "perfetta", leghista, Lombardia nel "contare" i numeri.
Molto positivo comunque il dato dei nuovi contagiati, un numero basso rispetto ad aprile perchè oggi sono stati fatti tantissimi tamponi, 70 mila, quasi il record.   
Cento morti in meno oggi, 274, ma anche il grande 369 di ieri poteva essere il risultato di "qualche dimenticanza" di deceduti lasciati per strada dai lombardi dai giorni precedenti. 
Cala ancora il numero dei ricoverati in terapia intensiva, altri 22 in meno, ma ovviamente più diminuisce l'universo di base, di partenza, il numero assoluto dei ricoverati in intensiva, meno della metà ora rispetto a metà aprile, più è difficile che il numero dei diminuiti sia alto.
Con questo casino sui numeri forniti dalle Regioni, ora anche dalla Calabria, è però un casino fare commenti, ma soprattutto diventa difficile per il Governo decidere sui tempi delle riaperture.
Non sarà che non si tratti solo "sviste", semplici errori di calcolo, ma di una scelta voluta per influire sulle scelte del Governo? A volte a pensare male...

Arrigo Antonellini    

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento