martedì 5 maggio 2020

Ravenna Festival vuole esserci

Perchè la Fiera Comprensoriale no?
di Arrigo Antonellini




"Ravenna Festival, insieme all'Agis, sta lavorando per presentare al Ministro della Cultura Franceschini una proposta che preveda il ritorno alla musica dal vivo già da giugno.

Il piano potrebbe rendere possibili i concerti nelle arene all'aperto nel rispetto delle norme contro la diffusione del Coronavirus garantendo la massima sicurezza di pubblico, artisti e personale.

Il modello di riferimento è un protocollo per concerti sinfonici da ospitare presso la Rocca Brancaleone di Ravenna.


Uno spazio all'aperto nel quale applicare quel distanziamento sociale che, combinato ad un sistema di ingresso a turni, alle mascherine e a gel igienizzanti, potrebbe diventare la chiave per la continuità nel mondo dello spettacolo dal vivo.

Gli appuntamenti dal vivo nella Rocca potrebbero accogliere 250 spettatori e orchestre sino a 62 elementi.


Non si è fatto un pò troppo presto a sancire il no alla Fiera del Comune della Romagna Estense, quando già oggi si esce per svariati motivi, si fanno i mercati, si faranno i CRE, forse si riapriranno anche i nidi?


Perchè la Fiera non si fa in Autunno o nelle Feste Natalizie invece di Dona??


I concerti sì, la Festa di San Michele sì, la Fiera no? A Lugo fa più freddo, piove di più? 

Non è sempre stato detto che la Fiera è un'occasione di sviluppo della nostra Economia, forse che non ce ne sarebbe bisogno ora e il più presto possibile??


Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento