lunedì 4 maggio 2020

Riaprono parchi, giardini e cimiteri

Non ha molto senso portarci i bambini


Con l’avvio della Fase Due, sono nuovamente fruibili i parchi e i giardini del territorio.


Come previsto dall'ordinanza della regione Emilia-Romagna, l'accesso è consentito per l'attività motoria o sportiva in forma individuale ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri per quella sportiva e di almeno 1 metro per tutte le altre attività. 

Non sono invece concesse attività ludiche e ricreative: pertanto sono inibiti l'utilizzo di giochi, strutture ginniche, tavoli o panche il cui utilizzo non consentirebbe il rispetto del divieto di assembramento o il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale.

Essendo parchi non sorvegliati saranno apposti cartelli contenenti le disposizioni per l'accesso. 

Si raccomanda l'osservanza del divieto di assembramenti e l'utilizzo delle aree verdi più prossime alle proprie abitazioni. 

Contestualmente riapriranno i cimiteri all'interno dei quali dovranno essere rispettate le regole vigenti per le altre aree aperte al pubblico. 

Gli utenti che utilizzano le attrezzature interne (scala, innaffiatoi, scope) dovranno indossare i guanti. L'apertura è quella ordinaria. 

"Anche l'accesso ai cimiteri è subordinato al rispetto delle normative di distanziamento fisico e all'utilizzo di mascherina se non si riesce a mantenerla. Abbiamo introdotto l'obbligo dei guanti per l'utilizzo delle attrezzature comuni. 

Il rispetto da parte di ciascuno permette a tutti di usufruire delle medesime opportunità: eviate assembramenti. Se vedete molte auto e persone, ritornate in un altro momento". 


Nel parco non potranno usare i giochi, se vedono un amico che non vedono da mesi non lo potranno abbracciare come erano soliti fare...Io ci spiego tutto prima di portarli e chiederò loro se vogliono andare lo stesso, sperando che poi dimostrino senso di responsabilità!?

ana 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento