martedì 5 maggio 2020

Sì alla Comunione con la mascherina

Un sorriso se non fosse tema decisamente rilevante per tanti
di Arrigo Antonellini



Mi viene in mente la barzelletta che abbiamo pubblicato ieri, il vigile che fa la multa a chi ha fatto colazione senza mascherina.

I grandi giornali si possono permettere il titolista, il giornalista che di professione fa solo i titoli che maggiormente attirino l'interesse del "cliente".

Ma nessuno è perfetto, a meno non l'abbia fatto appositamente per far pensare "Ma ci è o ci fa"?

Ma veniamo alla sostanza, molto seria.

Si tornerà a Messa come già anticipavamo ieri, il 24 maggio.

A numero chiuso con eventualmente maxi schermi all'esterno (quante volte l'abbiamo persa sulla porte la Messa per le Prime Comunioni, le Cresime, i matrimoni, il Patrono, Natale, Pasqua....), con l'aumento del numero delle Messe festive, con le mascherine, distanziati nei banchi, con volontari a fare le veci dei delegati di sicurezza.

Ma soprattutto con Messe celebrate all'aperto, il classico uovo di Colombo. 

Ovviamente senza limiti di età.

La Comunione solo consegnata sulle mani.   

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento