lunedì 22 giugno 2020

Intervista a Rebecca Scardovi

Specialista delle prove multiple (Eptathlon) 

di Valentina Bianchi

- Rebecca la tua specialità sono le prove multiple, una gara molto impegnativa, come riesci a gestire le tue energie?


Come dice sempre Alessio, il mio allenatore, dopo ogni gara si analizzano gli errori da correggere, i miglioramenti da conservare e ci si concentra subito sulla disciplina successiva. Affrontando una gara alla volta riesco a ritrovare il 100% delle energie in ognuna.

- Nel 2019 hai raggiunto un quarto posto ai Campionati Italiani Juniores a Mantova , raccontami questa gara.

Volevo provare a migliorare il punteggio fatto ai regionali cercando di risolvere alcuni errori nelle singole discipline e alla fine è arrivato anche un quarto posto meraviglioso, condiviso e sudato con il mio allenatore.

- Qual è  stata la gara che hai preferito nel 2019? Oltre ai Campionati Italiani ovviamente.

La gara più bella dell'anno è stata sicuramente agli Assoluti di Bressanone. L'Eptathlon era inserito nel programma insieme alle altre gare, un'esperienza nuova per me, c'era tantissima gente sia in pista che in tribuna e gareggiare in quel clima è stato fantastico.

 - Hai iniziato l'università, come ti organizzi con gli allenamenti?

Generalmente ho lezione dalla mattina al pomeriggio e riesco a prendere il treno per andare direttamente ad allenamento. Insieme ad Alessio cerchiamo di organizzare l'allenamento anche in base alla quantità di concentrazione rimasta a fine giornata.

 - Visto che questa stagione agonistica è ancora “under construction”, propositi per il 2021?.

Crescere, sia a livello tecnico che a livello di percezione delle sensazioni...E anche di statura, magari.

 Per Rebecca, aggiunge Alessio Carrara suo allenatore da 6 anni, il 2019 è stato auna anno importante dove è arrivato il salto di qualità per il quale si è tanto impegnata: il quarto posto ai Campionati Italiani Under 20 ed ancora di più la sua decima posizione ai Campionati Italiani Assoluti di Bressanone, hanno coronato il suo 2019 e confermato il suo potenziale.

Per il futuro sappiamo dove concentrarci, adesso stiamo lavorando sulle discipline che hanno bisogno di una crescita tecnica.

Fortunatamente dalla sua ha un talento cristallino, si fida ed osa con grande dedizione.

Vediamo dove ci porterà questa bella avventura..                                            

Valentina Bianchi


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento