sabato 13 giugno 2020

Notizie da Aleppo

Riceviamo dalla Caritas e pubblichiamo


"Carissimi amici, ecco alcune notizie flash dalla Siria.

Ci sono dei nuovi casi di malati Covid nel paese, ma abbiamo riaperto le Chiese perchè la gente sta morendo innanzitutto di fame, è molto confusa e turbata ed ha bisogno di essere molto sostenuta e aiutata.

C'è tanta fame per l'aumento dei prezzi improvviso e scombussolante della verdura, dai pomodori ai cetrioli e di tutti i generi alimentari.

La lira siriana crolla senza tregua e in modo sempre più veloce.

Da ieri non si trovano più neppure le medicine nelle farmacie…

La nostra cuoca per esempio prende delle medicine per il cuore e per il colesterolo,  non solo lei ma tutti quelli che necessitano di medicine non sanno come fare...

Come già vi avevo scritto ci sono tanti casi di suicidio ad Aleppo.

Fra poco arriverà l'embargo detto Cesare dagli USA che metterà definitivamente in ginocchio il paese,  la gente non potrà che morire di fame…

Riguardo poi alla situazione spirituale dei nostri cristiani, sembra che il Covid abbia paralizzato la gente, le associazioni e le fraternità...

Tutto è in una situazione di incertezza anche riguardo all'uscire di casa o no…la situazione infatti  è nebulosa, le autorità  mandano messaggi non tranquillizzanti al riguardo, stiamo  quindi prendendo tutte le misure di sicurezza per essere comunque pronti nel caso di un peggioramento improvviso...

Siamo nella fase peggiore di tutti gli anni di guerra... speriamo che non si peggiori di più perchè la gente non ce la fa già più adesso..."

Frà  Ibrahim

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento