venerdì 10 luglio 2020

Arte italiana nel mondo

Finalmente a Lugo riaprono le Pescherie


Inaugura domani, sabato 11 luglio, alle 18 alle Pescherie della Rocca di Lugo la mostra “Arte italiana nel mondo”, che permetterà di far riscoprire le opere dell’artista lughese Aldo Baldassari.


Baldassari nacque a Lugo nel 1918 ed è vissuto a Ravenna, dove è deceduto nel 1996. Formatosi presso la Scuola di disegno di Luigi Varoli di Cotignola, ha completato gli studi artistici a Bologna per poi partecipare a fine anni ’70 prima al Concorso nazionale di Lido Adriano e poi due anni dopo, nel 1980, la prima personale nella sua Lugo, a Sant’Onofrio. 

Nelle opere dell’artista lughese si denota l’attenzione al rapporto diretto con la realtà delle cose e degli uomini che lo portano ad esplorare i principali generi della tradizione pittorica romagnola come, ad esempio, le pinete, i capanni da pesca, vedute collinari o la campagna con ruderi abbandonati.

I suoi personaggi sono gli umili, gli emarginati, i contadini e le contadine nei campi per i lavori stagionali, i pescatori del porto di Cervia che non lottano né appaiono rassegnati, piuttosto accettano la loro condizione di vita e ne trovano una ragione nel sentirsi insieme.

La mostra è aperta fino al 31 luglio il giovedì e venerdì dalle 17 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

L’esposizione è organizzata da Comune di Lugo, girodellaromagna.net e Museo etnografico della civiltà contadina “Sgurì”, con la collaborazione di Cna, Circolo Cooperatori, Telair, Teleco Group, Centro Ippico Lughese, OCM clima, G.E.F. e Auser Ravenna.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento