lunedì 27 luglio 2020

Solo un pareggio in casa nei playout

Per il CT Massa Lombarda



Un pareggio casalingo che rimanda i giochi al match di ritorno, in programma fra sette giorni a campi invertiti.


Si è chiusa sul 3-3, infatti, l’andata del play-out per la permanenza in serie A1 maschile fra Circolo Tennis Massa Lombarda e Società Ginnastica Angiulli Bari, che domenica 2 agosto si ritroveranno di fronte nel capoluogo pugliese nel secondo atto del testa a testa per conservare un posto nel massimo campionato (16 le squadre che lo disputano) per il 2021.


I punti per la giovanissima formazione romagnola - alla quinta avventura consecutiva nel massimo campionato –, quarta classificata nel girone 2 al termine della prima fase (ridotta ad incontri di sola andata con le modifiche al format della competizione per via del lockdown causa coronavirus), costretta a rinunciare ancora per infortunio a Julian Ocleppo, nei singolari portano la firma di Luciano Darderi, che ha concesso appena tre game a Lorenzo Brunetti, e di Lorenzo Rottoli, che contro Benito Massacri si è complicato un po’ la vita (era avanti 7-5 5-1) ma è riuscito comunque a prevalere per 7-5 5-7 10-6. 


Proprio il ‘match tie-break’ che sostituisce il terzo set è stato fatale a Francesco Forti nel confronto fra i numeri uno delle due formazioni: il ragazzo di Cesenatico, reduce dal colpaccio ai danni di Salvatore Caruso (n.100 del ranking mondiale), nel giorno del suo 21° compleanno ha lottato alla pari con il croato Nino Serdarusic, numero 299 Atp (è stato n. 192 nell’agosto 2018), finendo per cedere sul filo di lana con il punteggio di 7-5 5-7 10-8. 


La situazione di equilibrio si è protratta anche dopo i doppi, nei quali Ramazzotti e Rottoli si sono imposti in due set su Massacri/Narcisi, mentre la coppia Darderi/Forti ha tenuto testa a quella Pellegrino/Serdarusic, venendo piegata per 4-6 7-5 10/7.

 

CTD MASSA LOMBARDA – SG ANGIULLI BARI 3-3
Nino Serdarusic (A) b. Francesco Forti (M) 75 57 10-8

Andrea Pellegrino (A) b. Samuele Ramazzotti (M) 63 62

Luciano Taddeo Darderi (M) b. Lorenzo Brunetti (A) 62 61

Lorenzo Rottoli (M) b. Benito Massacri (A) 75 57 10-6
Samuele Ramazzotti/Lorenzo Rottoli (M) b. Benito Massacri/Luca Narcisi (A) 62 63

Andrea Pellegrino/Nino Serdarusic (A) b. Francesco Forti/ Luciano Taddeo Darderi (M) 46 75 10-7

Per il team targato Oremplast - la famiglia Pagani è da tempo partner del club di via Fornace di Sopra in un progetto sportivo legato al territorio che ha pochi eguali nel panorama nazionale – il match di ritorno è in programma domenica 2 agosto a Bari (ore 10). La vincente del doppio confronto si assicurerà un posto tra le 16 compagini che disputeranno la serie A1 maschile anche nel 2021, mentre la perdente retrocederà in A2.

 

“C’è un po’ di rammarico per avere perso due incontri davvero per un soffio, al match tie-break – il commento di Fulvio Campomori, presidente del Circolo Tennis Massa Lombarda – perché un eventuale 4-2 ci avrebbe consentito di affrontare con ancora più carica la trasferta a Bari. 


Comunque in campo ho visto un notevole livellamento di valori e quindi basta pochissimo, anche solo poche palle, per rompere questa situazione di equilibrio. 


I ragazzi hanno dimostrato ancora una volta di essere un gruppo veramente compatto e prima di tutto di amici, lo testimonia la presenza di Julian Ocleppo, che anche se bloccato dall’infortunio al polso ha voluto essere accanto ai suoi compagni di squadra e anzi fungere da vice capitano per guidarli a bordo campo insieme a Michele Montalbini. 


Inoltre Julian ci ha già annunciato l’intenzione di rimanere a Massa Lombarda a prescindere da come finirà questo spareggio, perché qui si sente come a casa e intende diventare una sorta di bandiera del nostro circolo, anche nei confronti dei ragazzi più giovani. Siamo convinti che con questa unione di intenti possiamo giocarci sino in fondo le nostre carte anche in Puglia per mettere a segno un’altra impresa sportiva”.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento