venerdì 11 settembre 2020

Le Poste attrattive per gli studenti universitari di Ravenna

 Al primo posto tra le aziende del settore logistico


Poste Italiane è tra le aziende più attrattive del mercato del lavoro in Italia per gli studenti universitari.


È quanto emerge dalla classifica “Most Attractive Employer 2020 – Studenti”, al termine di uno studio curato da Universum Global, società svedese leader nell’employer branding, che ha l’obiettivo di individuare le ambizioni di carriera dei talenti di domani.

Lo studio ha coinvolto 36 mila studenti provenienti da 130 diverse aree di studio di 48 atenei di tutta Italia tra i quali spiccano in maniera significativa le Università della regione Emilia-Romagna, e in primo luogo l’Alma Mater Studiorum di Bologna comprese le sedi distaccate come quella di Ravenna.

Le risposte raccolte hanno permesso di individuare le aspirazioni di carriera e le preferenze degli studenti, i datori di lavoro più ambiti e le motivazioni alla base di queste scelte. In questo senso la reputazione delle aziende, intesa come la percezione esterna di quello che si ritiene possa offrire a un collaboratore, gioca un ruolo determinante nel definire l’attrattività dell’organizzazione stessa agli occhi dei giovani studenti.

Poste Italiane è risultata al primo posto sia tra le aziende del settore logistico sia nell’ambito del Work-Life Balance. Gli studenti, infatti, attribuiscono al Gruppo guidato da Matteo Del Fante un ambiente rispettoso delle persone e delle necessità lavorative e private di ciascuno.

Dallo studio emerge che gli elementi che caratterizzano un’azienda come attrattiva sono senza dubbio la possibilità di offrire sfide professionali impegnative, con un impatto concreto e positivo, e le possibilità di carriera e di guadagno. In tempi di Covid, inoltre, il successo sul mercato e la capacità di assicurare un salario competitivo assumono un valore ancora più importante.

In quest’ottica, Poste Italiane considera la valorizzazione delle persone quale uno dei pilastri determinanti per la sua azione, come emerge anche dalla recente pubblicazione del Bilancio Integrato 2019. L’Azienda ha sempre promosso lo sviluppo di competenze professionali innovative in linea con le tendenze del mercato e le proprie diverse necessità, garantendo nel 2019 oltre 5 milioni di ore di formazione, di cui circa 345 mila nella sola regione Emilia-Romagna, interessando il 98% della popolazione aziendale in attività formative, con la finalità di tutelare, riconoscere e gratificare il contributo di ogni singolo individuo, per offrire pari opportunità nel lavoro e nell’avanzamento professionale a tutti i dipendenti, leva fondamentale a sostegno della soddisfazione del proprio personale.

Poste Italiane – Media Relations


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento