mercoledì 9 settembre 2020

Una giovane ginnasta promettente

 Dalla nostra inviata a Sant'Agata

di Armanda Capucci 


 

"Ginnastica artistica, l'Italia guarda al futuro: 20 giovani convocate per i "collegiali" a Trieste. Le promesse azzurre".

 Questa la notizia che si trova su Internet e su vari giornali sportivi e che ravviva subito la curiosità di sapere chi sono quelle 20 ginnaste e il significato del termine “collegiali”. 

Ebbene una fra loro è la santagatese Anna Villa, l’unica della nostra regione ad essere stata convocata per certi allenamenti che si chiamano collegiali perché, per circa una settimana le giovani, selezionate in base ad un alto livello, si devono allenare assieme a colleghe di altre società per dimostrare le proprie capacità ed apprendere eventualmente nuove tecniche.

 Lo scopo è quello di scoprire e selezionare nuovi talenti anche in base ad un test che viene proposto alla fine dell’allenamento. Dopo questa torrida estate, tormentata dalla pandemia, senza gare per la ginnastica artistica, ma con tanti allenamenti per preparare i pochi eventi in programma, ecco Ginnastica artistica, l’Italia guarda al futuro: 20 giovani convocate per i “collegiali” a Trieste e impegnate per prepararsi ai campionati europei ed alle Olimpiadi di Tokio del 2021.

Nello stesso tempo, però, si comincia a pensare al futuro più lontano, alle Olimpiadi successive. Ecco perché è stata realizzata una serie di allenamenti a Trieste, riservati al settore giovanile (dalla classe 2008 in giù), nell’arco di 4 settimane. Così, tante promesse hanno avuto la possibilità di mettersi in luce e “chissà che tra loro non si nasconda qualche fuoriclasse per Parigi 2024!”

 Le dimostrazioni hanno avuto inizio nella settimana da 3 al 7 agosto con 5 ragazzine e sono poi proseguite con altri tre gruppi di 5 atlete ciascuno fino al termine del mese. Nell’ultimo turno c’era anche la nostra Anna Villa, l’unica ginnasta della Regione E.R., accompagnata dalla sua allenatrice Eleonora Gatti, della Società sportiva “Biancoverde” di Imola: questa, da pochi mesi, è salita a Polo Tecnico Nazionale avendo allenato delle atlete riconosciute dal Coni. La società “Biancoverde” è operativa fin dal 1990 con un numero annuale di circa 200 ginnaste: fra le più giovani ora c’è anche Anna Villa. 

Di lei, infatti, ci stiamo occupando da qualche anno per la sua determinazione ed il suo impegno. Gara dopo gara, ha sfoderato tutta la sua energia e le ottime qualità conquistando diverse finali nei campionati di ginnastica artistica femminile GOLD L1, nei campionati regionali e nazionali, fino a raggiungere nella stagione 2019-2020, a Cesena, l’oro nella gara regionale individuale : uno splendido primo posto nella prima fase e l’argento nella seconda, per la categoria Allieve 3 (nate nel 2009), sempre sotto lo sguardo soddisfatto degli allenatori, due tecnici di livello nazionale: Giacomo Zuffa ed Eleonora Gatti. Non sono molte le ginnaste, in Regione, in grado di disputare queste gare Gold che rappresentano il massimo livello agonistico federale.

 Anna che ha appena 11 anni (n. 2009) e frequenterà nell’anno scolastico 2020-21 la prima classe presso la Scuola media “Gherardi” di Lugo, vive a S. Agata con i suoi genitori, Andrea direttore di un gruppo alimentare ed Elisa Morara avvocato ed un fratello maggiore di lei, Davide.

 La giovane atleta che, iniziò la sua carriera otto anni fa, a Lugo, quando frequentava ancora la scuola materna, agli allenamenti di Trieste, misurandosi con le altre 19 colleghe “bravissime”, non è stata da meno e, se tutto andrà bene, il secondo fine settimana di ottobre sarà a Civitavecchia con altre due ragazzine della stessa società, per disputare una gara nazionale: selezioni al primo giorno, le migliori in finale, al massimo 40 ragazze, nel secondo turno.

Siamo certi che Anna ce la farà e, visti i risultati ottenuti finora, si prevede per lei, e glielo auguriamo di tutto cuore, uno splendido futuro di ginnasta.

Armanda Capucci


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento