martedì 27 ottobre 2020

Aperitrisi

 Loris Rambelli

Domani, mercoledì 28 ottobre va in onda l’ultimo appuntamento di ottobre degli AperiTrisi Letterari, rassegna organizzata dalla biblioteca “Fabrizio Trisi” di Lugo.


Ospite dell’iniziativa sarà Loris Rambelli che in un video che sarà pubblicato alle 17.30 sulla pagina Facebook della biblioteca e in seguito sul canale YouTube presenterà Il mio Richard (Compagnia dei Santi Bevitori).

Emilio Richard, commissario nato dalla penna di Ezio D’Errico nel 1936, fa la propria entrata nel panorama letterario europeo poco dopo la temporanea uscita di scena del suo omologo più famoso, Jules Maigret, e, quasi a raccoglierne un immaginario testimone, si insedia negli stessi uffici del Quai des Orfèvres. Loris Rambelli, massimo esperto e conoscitore di Ezio D’Errico, traccia un quadro dettagliato su un periodo storico e su un raffinato modo di concepire la scrittura del romanzo poliziesco, incentrato sulla massima attenzione alla coerenza psicologica dei personaggi. Queste dodici introduzioni ad altrettanti gialli di Ezio D’Errico, riproposti fra il 2016 e il 2018 dall’editore Falsopiano di Alessandria, in forma di e-book, ci offrono uno strumento critico indispensabile per conoscere meglio l’opera.

Loris Rambelli ha esordito con Storia del "giallo" italiano (Garzanti); ha curato con Renzo Cremante La trama del delitto (Pratiche), antologia della critica sul genere poliziesco; con Elisabetta Camerlo Delitto per iscritto (Palumbo), antologia di racconti per la scuola. Ha studiato in particolare gli autori polizieschi italiani degli anni Trenta del Novecento: Augusto De Angelis, di cui ha curato l'edizione integrale del Banchiere assassinato (Falsopiano), ed Ezio D'Errico, cui sono dedicati i saggi Ezio D'Errico: paura e fascinazione (Pirani Bibliografica Editrice), Giallo italiano. Ezio D'Errico direttore di «Crimen» (Unicopli) e Il mio Richard (Compagnia dei Santi Bevitori).

Per ulteriori informazioni contattare la biblioteca al numero 0545 38568 o scrivere alla mail trisi@comune.lugo.ra.it.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento