venerdì 9 ottobre 2020

Il torneo Oremplast di tennis di 3° categoria

Partiti i corsi della scuola tennis

Ad un mese dalla conclusione del tradizionale torneo Open maschile (l’edizione 2020 ha visto il successo dello sloveno-argentino Tomas Lipovsek Puchel, giocatore che frequenta con continuità il circuito internazionale) tornano le competizioni sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda.


Da oggi venerdì 9 a Domenica 11 ottobre si disputa infatti il trofeo “Oremplast”, torneo nazionale di terza categoria (limitato al 3° gruppo) maschile e femminile, con formula Rodeo Weekend.


Alla chiusura delle iscrizioni il tabellone maschile vede al via 58 giocatori (impegnati sui campi in terra battuta), con teste di serie nell’ordine i 3.3 Rafael Capacci (Tennis Villa Carpena), Francesco Costa (Country Club Villanova), Andrea Sibilia (Tennis Club 33 Carpi), il padrone di casa Francesco Fabbri, Matteo Mucciarella (Ct Zavaglia Ravenna), Riccardo Pasi (Tennis Villa Carpena), Ruggero Avanzini  (Suzanne Lenglen 2 Fusignano), Pietro Augusto Bonivento (Tennis Villa Carpena), Alessio Cellini (Sporting Club Estense), Alan Adiel Bardi (Tennis Medicina) ed Ennio Rombi (Tc Bagnacavallo).


Nel torneo femminile (si svolgerà sui campi in sintetico della Oremplast Tennis Arena) sono 18 le giocatrici ai nastri di partenza, con ai primi posti del seeding le 3.3 Ludovica Mei (Emilia Tennis Academy) ed Elena Foglietti (Ct Montecchio). In gara anche due portacolori dell’Under Tennis Massa Lombarda, Federica Matteucci (3.4) e Federica Bertuzzi (4.1).


Intanto con l’arrivo dell’autunno e l’inizio dell’anno scolastico sono partiti a fine settembre i corsi della scuola tennis e padel per bambini e ragazzi. 


“Ha iniziato ad allenarsi nel nostro circolo, con il maestro Ronnj Capra, anche l’Under 10 Sofia Cadar, giunta in finale nel recente Master nazionale del circuito Kinder – dichiara il presidente Fulvio Campomori -. Questo è un ulteriore stimolo per riorganizzare il nostro settore giovanile, cercando di darci un nuovo assetto e un nuovo modello in modo da alzare il livello di tutta la scuola. Dal punto di vista organizzativo sarà un autunno caldo: speriamo davvero che non vi sia una nuova emergenza sanitaria a fermare il nostro nuovo progetto”.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento