lunedì 5 ottobre 2020

Monopattino a 90 all'ora

“Norme poco chiare” 


La moda di truccare i veicoli a due ruote non è finita negli anni Ottanta. 

L'ennesima dimostrazione sono i monopattini elettrici che da mezzo per la mobilità urbana sostenibile si stanno trasformando in un gioco pericoloso arriva da un nuovo video che circola in rete con protagonista un pazzo che sfreccia a circa 90 km/h su una strada extraurbana sprovvista di illuminazione a bordo del suo monopattino ma questa volta di notte. 

Nella clip girata di notte con lo smartphone si vede lungo la strada provinciale di Bussolengo, in provincia di Verona, un automobilista che viaggia ad oltre 80 Km/h lungo un tratto che consentirebbe una marcia al massimo a 50 Km/h, mentre misura a quanto stia sfrecciando un monopattino elettrico che si trova davanti a lui. 

Il video, che fa impressione per la velocità alla quale viaggia il monopattino e che tenta invano il sorpasso di auto che lo precedono, un mezzo non progettato per superare i 20 - 25 Km/h viene condiviso sui social e diventa rapidamente virale. 

Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, quella di modificare il motorino elettrico dei monopattini è diventata una moda ormai diffusa nel nostro Paese, tanto che negli ultimi mesi sono cresciute esponenzialmente le denunce di corse clandestine. Una vera follia, purtroppo non isolata, che ricorda tanto la moda degli anni Ottanta, che deve subire immediatamente uno stop con norme più restrittive (ma indubbiamente giuste) normative legate all’utilizzo di questi veicoli. 

Anche senza che il conducente indossi il casco. D'altronde, il casco sui monopattini mica è obbligatorio su questi mezzi di spostamento dopo i 18 anni. C'è una proposta sul tavolo per renderlo obbligatorio per tutti ma ancora non è stata approvata. 

Giovanni D'Agata


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento