Il nuovo Presidente della sezione di Lugo dell’Associazione Arbitri

E’ Davide Zaganelli

Per la
prima volta online, si è svolta l’Assemblea elettiva
sezionale, come definito
dall’Associazione
Italiana Arbitri, per rispettare le
attuali normative di emergenza
sanitaria, per
l’elezione del nuovo Presidente della
Sezione di Lugo di Romagna.


L’osservatore
arbitrale Davide Zaganelli, fino a ieri
Vicepresidente in carica, è stato
eletto nuovo Presidente di Sezione.

 


Davide,
Primo
Luogotenente dell’Aeronautica Militare,
da poco in congedo, fa parte
dell’Associazione dal 1989: in qualità
di arbitro effettivo ed assistente ha
ricoperto
più di 400 gare, per poi passare ad
osservatore arbitrale dal 2001,
acquisendo
una vasta esperienza al CRA e al CAI con
altre 300 visionature “ufficiali”.


Quest’esperienza
ha
fatto sì che potesse maturare una vasta
competenza, all’interno
dell’Associazione, facendo crescere i
giovani arbitri e accompagnandoli nel
loro passaggio dal livello sezionale a
quello regionale e nazionale, facendoli
maturare e crescere tecnicamente e
umanamente.


Il
neo Presidente ha ringraziato
il suo predecessore, Cristian Zanzi, e
tutti i membri del Consiglio Direttivo
Sezionale, per il lavoro svolto in
questi ultimi quattro anni.


Non
si
sbilancia sulle possibilità di un veloce
ritorno sui campi di gioco anche se si
professa moderatamente ottimista per il
futuro: la priorità del suo programma
sarà,
appena possibile, dare vita a un nuovo
corso arbitri finalmente “in presenza”
(l’attuale corso sta volgendo al termine
in questi giorni rigorosamente
“on-line”) e una serie di incontri
tecnici e associativi che possa
riportare
pian piano alla normalità la vita
sezionale che manca ormai da circa un
anno.

 


E’
in
programma, inoltre, un aumento della
forza “osservatori” che consenta
più visionature a servizio della
crescita dei nostri nuovi arbitri degli
ultimi
corsi.


“Sul
solco tracciato
dai miei predecessori, confido di
portare la Sezione di Lugo a continuare
a
essere sicuro punto di riferimento per
le giovani generazioni che vorranno
approcciarsi
allo sport più bello del mondo da un
altro punto di vista”.


“La
Sezione, speriamo
in breve tempo vista l’attuale emergenza
sanitaria” – continua il Presidente –
“dovrà
essere un centro per la formazione non
solo degli arbitri, ma degli uomini di
domani, nel rispetto delle regole dello
sport e, di conseguenza, della vita,
lavorando in collaborazione, rispetto e
partecipazione.”


In
conclusione ha
garantito che darà sempre “il massimo” e
con l’aiuto del collaudato gruppo del
Consiglio Direttivo confida di poter
raggiungere gli obiettivi prefissati:
crescita associativa, tecnica, e
soprattutto umana, degli associati
tutti.


Tanti
gli
attestati di stima e congratulazioni a
mezzo social, non ultima la “sua”
Sezione
al completo che si è complimentata con
il neopresidente, già dalla sera delle
elezioni, manifestando tutto il suo
affetto e la sua fiducia.

Ultime Notizie

Rubriche