Questione di sfumature

 

È UN SUCCESSO LA
PETIZIONE DI CNA BENESSERE PER LA LIBERTÀ DI SPOSTAMENTO DEI CLIENTI
TRA I COMUNI VERSO IL LORO ARTIGIANO DI FIDUCIA, ANCHE IN ZONA
ARANCIONE

Oltre
150 imprese in provincia di Ravenna hanno già sottoscritto la
petizione
e tante altre
seguiranno: chiediamo ai Sindaci e al presidente della Provincia di
condividere la nostra battaglia con la Regione e il Governo per
cambiare una regola dannosa per le imprese e non rilevante sul
versante sanitario

Le
imprese del settore benessere (acconciatori, estetisti, tatuatori,
piercer, operatori olistici e altre figure) fin dall’inizio
dell’emergenza Covid hanno sempre fatto del rispetto della
sicurezza la loro priorità. Le imprese rispettano rigorosamente i
protocolli di sicurezza, perché i titolari hanno grande attenzione
per la propria salute, per quella dei dipendenti e per quella dei
clienti.

“Chiediamo
ai Sindaci e alla Provincia – affermaRoberto
Zattini
, presidente di CNA
Benessere e Sanità Ravenna – di aiutarcisostenendo
a tutti i livelli la nostra richiesta
di consentire la libertà di scelta del cliente, anche oltre il
territorio di ogni singolo comune in zona arancione; vista anche la
connessione esistente tra i tanti comuni limitrofi della nostra zona.
Crediamo che questo non aumenti in alcun modo il rischio di contagio,
in quanto questo tipo di servizi alla persona si svolge sempre e solo
su appuntamento, quindi il flusso viene regolato indipendentemente
dal Comune di provenienza del cliente.”.

CNA
Benessere e Sanità sta coordinando a livello regionale questa
azione, allo scopo di ottenere dalla Regione e dal Governo una
risposta positiva a questa richiesta.

È
ancora possibile aderire alla raccolta firme sulla pagina Facebook
dedicata: @CnaBenessereRavenna o questa mail:nsalimbeni@ra.cna.it



Ultime Notizie

Rubriche