Medicamenti e cure al centro della Festa del castello di Bagnara

Giunge alla XIV edizione la Festa del castello di Bagnara di Romagna, che ruota fin dal 2009 attorno a uno dei simboli del paese, ovvero la sua rocca. Gli appuntamenti di quest’anno si terranno nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 ottobre.
La fortezza, della quale fu signora anche Caterina Sforza, resta l’edificio più importante del borgo insieme alla sua cinta muraria come simbolo di un’epoca di battaglie e lotte per il potere. «Il tema di quest’anno però ha poco a che fare con lo spirito battagliero della Tigre di Romagna, bensì con quella segreta passione per l’arte della cura e dei rimedi contro le malattie e il benessere di corpo e mente – spiegano gli organizzatori -. Nel suo ricettario Caterina Sforza dedicò infatti la maggior parte del testo a medicamenti per i suoi soldati e il suo popolo; un’arte, questa, che vanta una millenaria tradizione femminile». Il programma di questi due giorni, dal titolo Medichesse. Le donne e la vocazione alla cura dall’antichità a Caterina Sforza si propone come obiettivo quello di raccontare anche la storia di queste donne.
Sabato 8 ottobre alle 16 la scrittrice Lisa Laffi presenterà il suo ultimo romanzo L’Erborista di corte, e seguirà alle 17.30 un laboratorio per bambini dagli 9 anni dal titolo Le ricette di Caterina. Alle 18.30 ci sarà l’inaugurazione dell’installazione dell’artista massese Antonio Caranti dal titolo Terra Mater Est. Conflictio. Actus Tertius, risultato di una ricerca sul rapporto tra uomo e natura, visitabile fino a domenica 23 ottobre negli orari di apertura del museo.
Domenica 9 ottobre alle 10.30 conferenza e laboratorio pratico sull’utilizzo delle piante officinali dall’antichità a oggi con l’erborista Marco Cavina e a seguire visita guida alla Rocca. Alle 12 Bere nel medioevo, l’utilizzo delle spezie nelle bevande, a cura del gruppo Gli Sparvieri. Alle 15.30 caccia al tesoro per bambini da 6 a 12 anni e alle 17 la presentazione del saggio Medichesse di Erika Maderna. Gli incontri con le autrici sono condotti da Lisa Emiliani, responsabile alla didattica e agli eventi del Museo del Castello.


Courtesy of Il Nuovo Diario Messaggero

Ultime Notizie

Rubriche