Proseguono i lavori a Ca’ di Lugo per il riparare degli argini del fiume Santerno dopo i danni causati dall’alluvione.
Quello a Ca’ di Lugo è uno dei cantieri più complessi, come confermato dalla Regione. In questo momento si sta procedendo alla chiusura della rottura arginale dovuta alla tracimazione e nella ricostruzione della sommità arginale, con il posizionamento di massi ciclopici e palancole, in un tratto di circa 80 metri e la sigillatura con argilla. I lavori proseguiranno poi con la pulizia del fondo alveo e, a partire dalla seconda metà di giugno, con la ricostruzione e il consolidamento dell’argine destro fino a San Lorenzo e di quello nel tratto da Santa Maria in Fabriago verso monte.
Proprio il cantiere sul Santerno è stato visitato ieri dalla vicepresidente della Regione, Irene Priolo, da Fabrizio Curcio, capo del dipartimento nazionale di Protezione civile, e dal sindaco Davide Ranalli.


Messaggio promozionale