Torna la Sagra del tortellone a San Patrizio. Il ricavato alla lotta contro il cancro

Da sabato 26 agosto a lunedì 28 agosto, in piazza Mameli a San Patrizio di Conselice torna la “Sagra del tortellone sanpatriziese”. Il ricavato dell’iniziativa, che va avanti dal 1985, è tradizionalmente riservato al sostegno della lotta contro il cancro e delle attività che l’Istituto oncologico romagnolo promuove a favore dei pazienti e delle loro famiglie. A proposito, nell’edizione dello scorso anno, la prima in presenza dopo lo stop dovuto alle restrizioni legate all’emergenza Covid-19, è stato battuto ogni record di presenze e di donazioni a favore della lotta contro il cancro, con 20.000 euro raccolti.
In merito all’iniziativa in programma nel weekend nella frazione conselicese, si è espresso Fabrizio Miserocchi, direttore generale IOR: «Penso si possa veramente parlare dello “strano caso di San Patrizio”. Ritengo sia difficile ritrovare in Italia e oltre un esempio così fedele di totale dedizione, che abbia portato a contributi altrettanto importanti per la causa che sostiene. Dal 1985, infatti, i volontari della cittadina hanno devoluto alla causa della lotta contro il cancro una cifra che sfiora i 500 mila euro, qualcosa di davvero impensabile per un paesino tanto piccolo. Anche grazie a San Patrizio e ai suoi abitanti possiamo dire che viviamo in un territorio davvero unico e meraviglioso, il professor Dino Amadori, nostro fondatore, d’altronde non perdeva occasione di affermare che lo IOR non sarebbe potuto sorgere in nessun’altra terra se non la Romagna. Sarà la prima edizione senza due dei più storici volontari della sagra, Gina Zappi e Primo Gulminelli».

Il programma della sagra
Per quanto riguarda il programma della festa, attorno allo stand gastronomico che proporrà i manicaretti preparati dalle azdore volontarie ruoteranno anche eventi di intrattenimento. Si comincia nella mattinata di sabato, col raduno cicloturistico a cura di UISP Imola-Faenza/Ravenna-Lugo, in programma alle 7.30. Si prosegue alle 17 con la mostra canina amatoriale, il cui ricavato sarà destinato al supporto della pet therapy, un servizio che lo IOR porta avanti nell’oncoematologia pediatrica dell’ospedale “Infermi” di Rimini. In serata, dopo l’apertura dello stand alle 19, spazio alle note sapienti dell’orchestra “La storia di Romagna” e al corpo di ballerini di liscio. Anche domenica la sagra comincia presto, alle 9, col 37° motoraduno nazionale-Esposizione moto d’epoca, in collaborazione col gruppo motociclisti di Conselice-San Patrizio. Durante questa giornata sarà possibile sia pranzare, dalle 12, sia cenare, dalle 18.30, allo stand. In serata, la musica sarà offerta dall’orchestra “Vanessa e Claudio”. L’evento, poi, termina il lunedì. Alle 18.30 una corsa podistica non competitiva a cura di ASD atletica San Patrizio con tre percorsi, uno di due chilometri, uno di cinque chilometri e uno di sette chilometri, tra cui scegliere; alle 19 l’apertura dello stand; e in serata intrattenimento affidato all’orchestra “Edmondo Comandini”.


Messaggio promozionale

Courtesy of Il Nuovo Diario Messaggero

Ultime Notizie

Rubriche