Nove aule e quattro laboratori. Inaugurati i nuovi spazi del Polo tecnico di Lugo

Quasi 6 milioni destinati dalla Provincia (più un ulteriore milione di fondi investiti dalla scuola), 25 nuove aule, implementazione di strumenti e strutture. Così il Polo tecnico di Lugo costruisce il proprio futuro.

Questa mattina, nell’aula magna dell’Itgc Compagnoni, si è svolta la conferenza stampa di inaugurazione dei nuovi spazi di cui disporrà l’istituto. «È il primo step di una serie di interventi che coinvolgeranno il Polo tecnico – spiega Michele De Pascale, sindaco di Ravenna -, nati da una progettazione e da un dialogo con l’amministrazione cittadina che va avanti da diverso tempo». Una novità che «risulterà determinante per l’approccio scolastico», ritiene il sindaco di Lugo Davide Ranalli. Dalla Provincia sono 2.6 i milioni impiegati per la prima struttura, 3 quelli per la seconda. Il primo edificio, terminato, conta 3 aule al primo piano, 6 al secondo e 4 laboratori tra primo e piano terra, adibiti alle lavorazioni meccaniche, alla sistemistica, all’automazione. Con la seconda opera verranno realizzati ulteriori 4 laboratori e 8 aule. In questi spazi saranno allocate le classi ora situate all’Ipsia E. Manfredi, che verrà chiuso insieme alle officine con destinazione laboratoriale di via Brunelli. Il trasferimento, però, avverrà solo quando anche la seconda metà dei lavori sarà conclusa. «Presumibilmente tra metà del 2025 e settembre 2026», ci comunica la neo dirigente scolastica Elettra Stamboulis. Da segnalare che il Polo tecnico lughese ha scelto di collocare in questo piano i fondi post alluvione, incassati a seguito del significativo danneggiamento che i precedenti laboratori avevano subito. Circa 500mila euro, ai quali si aggiunge una somma quasi equivalente ricevuta da tutti gli istituti per la realizzazione di laboratori e classi innovative. «La volontà – conclude Stamboulis – è rispondere a un’esigenza delle aziende, la cui domanda di personale continua a essere superiore all’offerta adeguata».

Messaggio promozionale

Courtesy of Il Nuovo Diario Messaggero

Ultime Notizie

Rubriche