Incontro tra i nuovi imprenditori della cooperazione e i testimoni della sua storia

Venerdì 19 gennaio alle ore 17.30 presso Faventia Sales (Aula 3) in Via San Giovanni Bosco 1, la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche – Multifor ETS conclude le manifestazioni per il trentennale della scomparsa di Giovanni Dalle Fabbriche, e della successiva costituzione della Fondazione a lui dedicata, con l’evento: “Costruttori di fiducia – Incontro tra i nuovi imprenditori della cooperazione e i testimoni della sua storia”

La prima parte dell’incontro: “Costruiamo insieme il nostro futuro: un percorso fra generazioni ed imprese per lo sviluppo di una economia locale più sostenibile” vedrà protagonisti tre testimoni della storia economica locale e della cooperazione faentina (1960 – 1992): Claudio Foschini, già segretario della Coltivatori diretti di Faenza, Secondo Ricci, già presidente di P.A.F. (ora Agrintesa), CAVIRO e LA BCC, ed Edo Miserocchi, già direttore della Banca di credito cooperativo.

Successivamente la parola passerà ai giovani imprenditori ed esponenti cooperativi di oggi, che descriveranno le sfide del presente e del futuro: Giada Cordone, presidente di SELED, sulle strategie digitali per l’impresa moderna, Roberto Savini, presidente di COFRA, sulle opportunità delle comunità energetiche e Livia Bertocchi, sul tema del welfare community management.

Guiderà il dialogo e la discussione Francesco Ghini, direttore di Buonsenso Faenza.

In conclusione ci sarà la Consegna delle “Borse di Studio del Trentennale” promosse da La Bcc ravennate forlivese e imolese, Agrintesa e Caviro.

L’iniziativa gode della collaborazione e del patrocinio di Comune di Faenza (in fase di richiesta), Coldiretti Ravenna, Giovani Imprenditori Confcooperative Romagna, La Bcc ravennate forlivese e imolese e Comitato Giovani Soci La BCC.

Giovanni Dalle Fabbriche (Faenza 1914 – 1992) è stato un esponente di primo piano della cooperazione agricola e di credito sia a Faenza che a livello nazionale. Segretario della Coltivatori Diretti, negli anni 1960 – 1990 ha presieduto la Cassa Rurale ed Artigiana di Faenza, l’allora P.A.F., la CAVIRO e la COFRA, mentre a livello nazionale è stato presidente di Federcasse e ICCREA, i due massimi organismi della cooperazione di credito italiana. Nel 1988 è stato nominato “Cavaliere del lavoro”, un’onorificenza riservata all’eccellenza dell’imprenditoria italiana.

Ultime Notizie

Rubriche