Due nuove auto per i servizi sociali della Bassa Romagna donate da Flai-Cgil

Due nuove auto per i servizi sociali della Bassa Romagna. Lunedì 29 gennaio è avvenuta la cerimonia di consegna dei due nuovi mezzi donati da Flai-Cgil all’Unione, una donazione «molto significativa – come la definisce il sindaco referente per le Politiche socio-sanitarie dell’Unione Luca Piovaccari -. I nostri servizi sociali avevano infatti perso dei mezzi con l’alluvione di maggio 2023, compromettendo quindi la capacità degli assistenti sociali di muoversi sul territorio (visite domiciliari, trasporto sociale, eccetera). Il fatto che questa donazione provenga da un sindacato riteniamo che sia un valore aggiunto, perché è massima espressione di una solidarietà che mette al primo posto il bene della collettività, partendo da chi ha più bisogno».
Al taglio del nastro erano presenti anche la presidente dell’Unione della Bassa Romagna Eleonora Proni, la dirigente dell’Area Welfare dell’Unione, Silvia Guaraldi, segretaria nazionale Flai-Cgil, Raffaele Vicidomini, segretario Cgil Ravenna, oltre a numerosi assistenti sociali e amministratori del territorio.
«Oggi è stata una giornata importante, ma anche evocativa di un momento difficile che ha colpito la nostra provincia e che ha visto una reazione straordinaria di un’intera comunità, nel solco della sua storia – ha aggiunto in conclusione Raffaele Vicidomini -. Ripartire in italiano ha due significati: significa ricominciare il cammino bruscamente interrotto, ma anche distribuire in parti. Al livello territoriale ognuno ha fatto la sua par parte, attendiamo con urgenza che anche il governo centrale faccia la sua, mantenendo gli impegni presi».


© Riproduzione riservata

Courtesy of Il Nuovo Diario Messaggero

Ultime Notizie

Rubriche