Festa della Cooperazione: gli approfondimenti su Teleromagna sul futuro della cultura e del welfare locale

Dal 26 aprile al 2 maggio Confcooperative Romagna celebra la sua Festa della Cooperazione. Un evento che ogni anno coinvolge centinaia di persone legate al movimento cooperativo (per maggiori info www.romagna.confcooperative.it). Nell’ambito della Festa, su Teleromagna vanno in onda due approfondimenti su temi di attualità e che vedono impegnate in prima linea le cooperative di Confcooperative Romagna.

Sabato 27 aprile alle 21 sul canale 14 si terrà “La cultura che attrae” (in replica lunedì 6 maggio alle ore 15).
Durante la puntata speciale saranno in studio: Massimo Isola, sindaco di Faenza, Michele Lari, assessore alla Cultura di Rimini, Giulia Fellini, presidente Confcooperative Cultura Turismo e Sport Romagna, Otello Cenci, presidente di Made Officina Creativa, Maria Martinelli, presidente di Start Cinema, Cristiano Roccamo, presidente di Teatro Europeo Plautino, condotti da Federica Mosconi.

Tre i punti principali su cui dibatteranno gli e le ospiti: “Il legame tra cultura e territorio per lo sviluppo delle comunità e del turismo”, “Quali risorse mettere in campo per il settore culturale?”, “Come attrarre e coinvolgere i giovani”.

Mercoledì 1° Maggio andrà in onda la seconda puntata speciale dedicata al futuro del welfare e dal titolo “Chi si prenderà cura di noi? L’importanza del lavoro sociale” (in replica martedì 7 maggio alle ore 15).

Daranno risposta alla domanda del titolo Michele de Pascale, sindaco di Ravenna, Laura Chiarini, Segretaria Generale Aggiunta Fisascat CISL Romagna, Antonio Buzzi, presidente Confcooperative Federsolidarietà Emilia-Romagna, Maurizia Squarzi, presidente CavaRei, condotti da Claudia D’Angelo.

I temi focali dell’approfondimenti sono la mancanza di personale nel settore dei servizi di cura alla persona, il valore economico e sociale del lavoro degli operatori sociali, e i servizi di cui ci sarà bisogno in futuro.

Ultime Notizie

Rubriche