The Economy of Francesco

Incontro del Vescovo Giovanni Mosciatti con gli studenti del Liceo di Lugo su “The Economy of Francesco”.

Il Vescovo di Imola mons. Giovanni Mosciatti ha incontrato nella giornata odierna gli studenti del Liceo di Lugo che si avvalgono dell’Insegnamento di Religione Cattolica, in Aula Magna, a conclusione di un progetto didattico sviluppato su ”The Economy of Francesco”.

The Economy of Francesco è un movimento informale e internazionale di economisti, imprenditori, attivisti e promotori di economia sostenibile under 35, nato a seguito di una lettera aperta di papa Francesco indirizzata ai giovani economisti, imprenditori e imprenditrici di tutto il mondo, ponendosi come scopo lo studio di un nuovo modo di intendere l’economia secondo lo spirito di Francesco d’Assisi. La lettera del papa invitava gli interessati a partecipare ad un grande incontro ad Assisi nel marzo 2020, intitolato The Economy of Francesco. I giovani, un patto, il futuro – Assisi 2020, incontro rinviato a novembre a causa della pandemia. A causa del perdurare dell’emergenza, l’appuntamento si svolse in streaming dal 19 al 21 novembre dello stesso anno, preceduto da una serie di eventi e webinar con vari esperti di economia, coinvolgendo 115 Paesi. La tre giorni online terminò con un messaggio video del Pontefice e la pubblicazione di una dichiarazione di intenti da parte del movimento nato nei mesi di organizzazione dell’evento, con il susseguirsi, in un processo di dialogo, di una progettazione di azioni volte a concretizzare il cambiamento richiesto per una nuova cultura economica sostenibile.

Accolto dal dirigente scolastico Giancarlo Frassineti e dai docenti del Liceo di Religione Cattolica Ilaria Contarelli, Flavio Rossi, Federica Mazzoli,

il Vescovo, a lungo docente di Religione presso il liceo di Fabriano nelle Marche, ha risposto esaurientemente, con riflessioni profonde e arricchenti, alle domande poste dagli studenti, predisposte attraverso il percorso didattico sviluppato nelle settimane precedenti all’incontro. Lo sviluppo economico non è dissociabile dalla giustizia e dalla tutela ambientale, temi già espressi da papa Francesco nell’enciclica Laudato Si, fino alla recente Esortazione apostolica Laudate Deum. Siamo tutti chiamati, anche le giovani generazioni, all’assunzione di una piena consapevolezza sulla necessità di un cambiamento culturale, che metta al centro dello sviluppo la cura e la custodia dell’uomo e del creato, con la realizzazione di un’economia sostenibile, capace di distinguere tra ciò che è importante per le nostre vite da quello che è superfluo. Il rispetto tra le persone porta alla giustizia e successivamente al rispetto del creato. L’economia del Mondo si basa sulla fiducia, sull’affidarsi; occorre anche occuparsi dell’altro, dei suoi bisogni, in un’ottica di giustizia. Il cambiamento parte da sé stessi; le forze che cambiano la Storia sono le stesse che cambiano il cuore di ciascuno. Esemplare in questo senso la vita e l’opera di santa Teresa da Calcutta.

L’occasione di grande spessore del confronto con il Vescovo ha costituito un momento di riflessione ricca e profonda per gli studenti e per gli stessi docenti, un arricchimento comune.

Il Dirigente Scolastico Giancarlo Frassineti

Ultime Notizie

Rubriche