Addio a mons. Antonio Renzi, per una vita parroco di Belricetto

Dopo un ricovero all’aggravarsi delle sue condizioni di salute, ci ha lasciato l’11 giugno monsignor Antonio Renzi. Don Tonino, come era soprannominato, è stato dal 23 agosto 1959 parroco di Belricetto, nelle campagne di Lugo.
Don Antonio Renzi era nato a Imola il 19 settembre 1930 ed è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1955 dal vescovo coadiutore monsignor Benigno Carrara nella cattedrale di San Cassiano. È stato vicario parrocchiale all’Assunzione di Maria Vergine di Casola Valsenio dal luglio 1955 all’8 ottobre 1956, vicario parrocchiale della parrocchia della Natività di Maria Vergine di Bubano dal 10 ottobre 1956 per poi trasferirsi a Belricetto, prima come economo spirituale poi come parroco e parroco emerito. Ha insegnato religione nelle scuole medie di Lugo. Membro della commissione diocesana per l’arte sacra e i beni culturali dal 1990 ha ricoperto il ruolo di vice archivista della Diocesi di Imola dal 1990 al 1997, divenendo direttore del Museo diocesano e dell’Archivio diocesano di Imola. Revisore dei conti dell’Istituto diocesano sostentamento clero della Diocesi di Imola dall’1 ottobre 1990 al 31 ottobre 2006, è stato membro del consiglio affari economici della Diocesi di Imola dal 1995 al 2000.
Monsignor Renzi era ricoverato da giorni all’ospedale Toniolo di Bologna, dove è spirato all’età di 93 anni. La salma di don Tonino Renzi verrà esposta sabato e domenica nella chiesa parrocchiale di Belricetto e sabato alle ore 20 verrà celebrata la santa messa.
Il funerale verrà celebrato alla chiesa del Carmine di Imola (per volontà di don Tonino) alle ore 9 di lunedì 17 giugno. Verrà poi tumulato al Cimitero del Piratello.


 

Ultime Notizie

Rubriche